Primo Convegno su Fabro negli Stati Uniti

in Stati Uniti by

Venerdì 1° aprile e sabato 2 il Progetto Culturale Cornelio Fabro, insieme alla Catholic University of America di Washington ha realizzato il primo convegno in onore di Fabro negli Stati Uniti.

I lavori sono iniziati il venerdì pomeriggio con un’introduzione del Dr. Johs MaCarthy, decano della Facoltà di Filosofia, in una sala colma di persone. Lo stesso decano ha mostrato la sua sorpresa al costatare la numerosa assistenza al convegno. Erano presenti, oltre ai tanti religiosi e religiose appartenenti alla Famiglia del Verbo Incarnato che da ormai 14 anni porta avanti il Progetto Culturale Cornelio Fabro per la pubblicazione delle Opere Complete e diffusione del suo pensiero, anche diversi professori e studenti di altre università: Università Cattolica d’America, Georgetown, The Dominican House of Studies (Washington), Università Bocconi di Milano. È stata presente fra noi anche la Professoressa Gabriella Maesano, alunna e amica di Fabro, venuta dall’Italia solo per assistere al convegno.

Il convegno è iniziato con un trittico introduttivo a cura di:

–        P. Nathaniel Dreyer, IVE che ha presentato A Brief Biography of Cornelio Fabro (Una breve biografia di Cornelio Fabro);

–        P. Gianluca Trombini, IVE che ci ha parlato di Cornelio Fabro’s Intelectual Itinerary (L’itinerario intellettuale di Cornelio Fabro);

–        P. Joseph Henchey, CSS che ha parlato di Cornelio Fabro, A Stigmatine Devotes to His Founder (Cornelio Fabro: uno Stimmatino devoto del suo fondatore).

Il P. Henchey, attualmente direttore spirituale annesso al seminario di Mundelein, ha conosciuto personalmente Fabro durante i 30 anni che ha vissuto a Roma. Grazie a questo privilegio ha potuto raccontarci vari aneddoti ed esperienze vissute insieme allo stesso Fabro offrendoci preziose informazioni circa la spiritualità stimmatina e l’influsso della stessa nella vita di Fabro.

Dopo queste relazioni abbiamo avuto l’onore di ricevere Mons. John Wippel, dell’Università Cattolica d’America. Il P. Wippel, conosciuto nel mondo anglofono per la sua perizia sulla metafisica tomista, ha presentato una conferenza su Cornelio Fabro on Participation and Aquinas’s “Quarta via” (Cornelio Fabro sulla partecipazione e la “Quarta via” di San Tommaso d’Aquino).

A causa della malattia del Dr. Papa, che doveva essere il seguente espositore, abbiamo ricevuto il Dr. Gregory Doolan, anch’egli professore nell’Università Cattolica d’America. La sua presentazione è stata sul tema Fabro’s Double Paticipation and Aquinas’s Double Exemplarism” (La duplice partecipazione di Fabro e il duplice esemplarismo di S. Tommaso d’Aquino), nella quale ha toccato un tema molto discusso presentato da Fabro nel suo volume La nozione metafisica di partecipazione e che ha dato luogo a un acceso dibattito nell’ambito tomistico odierno. Con questa conferenza si è concluso la prima giornata del convegno.

Il giorno seguente, il P. Jason Mitchell della Gannon University si è riferito al tema Thomas Aquinas and Cornelio Fabro: The Metaphisics of Participation and the Theology of Grace (Tommaso d’Aquino e Cornelio Fabro: La Metafisica della Partecipazione e la Teologia della Grazia). Successivamente abbiamo ricevuto il Dr. Joshua Furnal, dell’Università Radboud Nijmegen (Olanda) che ha presentato la sua relazione su The Impact of Søren Kierkegaard on Cornelio Fabro (L’influsso di Søren Kierkegaard su Cornelio Fabro). Il Dr. Furnal ha focalizzato la sua presentazione sull’articolo di Fabro dal titolo Faith and Reason in Kierkegaard’s Dialectic (Fede e Ragione nella dialettica di Kierkegaard), spiegando come Fabro abbia realizzato una lettura riflessiva ed attenta delle opere di Kierkegaard. Per finire, anche se purtroppo non è potuta essere presente a causa della sua salute, è stata letta la relazione della Dottoressa Patricia Pintado dal titolo God in Exile: An Introduction to Cornelio Fabro’s Appraisal of Modern Though (Dio in esilio: un’introduzione alla valutazione di Cornelio Fabro sul Pensiero Moderno). Con questa presentazione si è concluso il Convegno.

Quest’importante evento ci ha dato inoltre la possibilità di presentare il primo volume in inglese delle opere scelte di Cornelio Fabro: Selected Works of Cornelio Fabro: Selected Articles of Metaphisics and Participation. La ricezione del volume è stata notevole, diversi professori e studenti ne hanno richiesto copie.

Nella stessa occasione è stata presentata anche la traduzione in inglese (dallo spagnolo) di un’introduzione a Cornelio Fabro scritta dal P. Elvio Fontana, IVE.

Ambedue i testi sono disponibili su https://www.ivepress.org/cornelio-fabro.html.

E notevole l’interesse che abbiamo potuto percepire verso la figura di Fabro tra gli studenti e professori dell’Università Cattolica d’America. Molti di essi hanno detto di star preparando la loro tesi su Fabro, e hanno letto alcune delle sue opere. Altri studenti hanno manifestato la loro meraviglia di fronte all’esposizione delle Opere Complete di Fabro costatando la sua vastissima produzione letteraria, e tutti, studenti e professori, hanno ringraziato l’organizzazione del convegno.

Ringraziamo Dio per l’opportunità di poter realizzare questo convegno e chiediamo a Lui che questo possa essere il primo di tanti incontri di questo tipo per un rinnovato apprezzamento dell’opera del filosofo e teologo stimmatino.

P. Nathaniel Dreyer, IVE. Coordinatore delle pubblicazioni in inglese del Progetto Culturale Cornelio Fabro.


Institute of the Incarnate Word, IVE.

Rispondi