Ordinazioni Sacerdotali 2016

in Italia by

“Il sacerdote potrà comprendere se stesso soltanto nel Cielo”, diceva San Giovanny Maria Vianney più di un secolo fa, e con ragione, perché nel momento in cui si riceve l’ordinazione si diventa Alter Christus e tra le mani del sacerdote il Figlio di Dio nuovamente s’incarna alle tremende parole: questo è il mio Corpo, questo è il mio Sangue. Il diacono, poi, che assiste il sacerdote e sull’altare viene messo a contatto con le cose divine, deve conformare a Cristo tutta la sua vita e servire il popolo di Dio.

Così, sabato 25 giugno, nella cattedrale di Montefiascone (VT), dodici nostri confratelli hanno ricevuto questi sacri ordini per le mani di Mons. Lino Fumagalli, Vescovo di Viterbo, e ora abbiamo cinque nuovi sacerdoti: Sean Bradley (Irlanda) Orzù Saidshoev (Tajikistan) Emanuele Baviera (Italia) Tobias Eibl (Germania) e Jesus Segura (Spagna) e sette diaconi Dominic Clovis(Inghilterra), Paul Nnaji (Nigeria), Luca Rinaldi, Andrea Bersanetti, Nicola Vicentini, Danilo Palumbo (Italia) e Andreas Schmidt (Germania). Particolarmente importante è stata l’ordinazione presbiterale del diacono Orzù Saidshoev, che è diventato il primo sacerdote del Tajikistan (Asia centrale) nella storia dell’umanità. Una grazia immensa per tutta la sua nazione, per l’Istituto e per la nostra missione sui iuris in quel paese. Numerose persone, tra cui parenti e amici dei neo-ordinati, hanno preso parte alla celebrazione che si è svolta con solennità al mattino, e successivamente alla festa con tutta la famiglia religiosa nel cortile del Seminario San Vitaliano.

Il giorno successivo, domenica 26 giugno, è stata celebrata la Prima Santa Messa nella chiesa del Seminario, presieduta da P. Orzù Saidshoev e concelebrata dagli altri, insieme ai diaconi.

Che Dio accompagni i nuovi missionari e sostenga i diaconi nel loro ministero, affinché possano anch’essi diventare santi sacerdoti.

Rispondi